Terapie


Il Percorso Clinico

 

Gli elementi che riteniamo fondanti un percorso terapeutico, così come abbiamo deciso di concepirlo a MilanoPsy, sono:

  • Accoglienza e rispetto per le storie di vita e le esperienze che la persona porta con sé nella stanza di terapia, in un clima scevro da giudizio o da preconcetti atto a facilitare la libera espressione di sè e della propria sofferenza;
  • Attenzione non solo agli elementi strettamente sintomatologici in termini di disagio attuale ma anche alle variabili di storia personale, alle risorse presenti e alle modalità relazionali che la persona porta come elementi costitutivi di un inquadramento psicologico complesso, essendo tutti questi elementi declinabili non solo come concause dello stato di sofferenza attuale ma anche come potenzialità di cambiamento individuale;
  • Concezione del paziente come di un soggetto attivo del processo diagnostico e terapeutico, che co-costruisce con lo specialista un’alleanza di lavoro fondata su una visione comune della realtà e con il quale condivide gli obiettivi, i metodi e la valutazione dei risultati. Ogni elemento del processo di cura viene esplicitato e ha valore esclusivamente in funzione dell’accordo tra le parti;
  • Personalizzazione di una prospettiva di trattamento che non corrisponde a modelli preconfezionati di intervento per un problema o una patologia ma ad una costruzione individualizzata di un percorso che tenga conto dell’unicità degli elementi in campo e rappresenti una direzione percorribile verso il recupero di benessere soggettivo.

Il percorso clinico presso Milanopsy si svolge secondo queste modalità:

I primi incontri tra lo specialista e il paziente costituiscono la fase di consultazione e servono per costruire una comprensione condivisa della richiesta portata e cercare una definizione comune della problematica. La durata dei colloqui è di circa 50 minuti in cui, attraverso un’analisi delle tematiche portate e una raccolta di informazioni sulla storia personale, si lavora in direzione dell’individuazione di un’ipotesi esplicativa del problema.

In questa fase lo specialista è libero di valutare la possibilità – ove lo ritenesse necessario – di approfondimenti su aspetti specifici di funzionamento che può affidare ad altri componenti dell’equipe o a collaboratori (ad esempio, in caso di necessità di approfondimento medico o di strumenti di valutazione testistici o di valutazione sessuologica o nutrizionale) oppure valutare, in fase precoce della consultazione, se non sia più opportuno che la consultazione sia portata avanti da un collega con competenze più puntuali rispetto alle questioni portate.

La fase di consultazione si conclude con una restituzione al paziente dell’ipotesi di indicazione terapeutica: dopo aver condiviso e definito un’ipotesi esplicativa del problema e aver esplicitato le aspettative del paziente, lo specialista formula una proposta di lavoro terapeutico, esplicitando gli obiettivi, le modalità di intervento, lo specialista più indicato per portarlo avanti e, ove possibile, una tempistica di massima del percorso. Lo specialista proposto per il percorso terapeutico non è necessariamente lo specialista che ha portato avanti la fase di consultazione ma viene scelto su una base di appropriatezza clinica.



 

La proposta viene discussa dal paziente con lo specialista, se necessario rinegoziata insieme a lui e, se accettata, sancisce l’inizio del lavoro condiviso.


Prestazione Onorario
Seduta individuale € 70
Seduta di coppia € 100
Parent – Teacher training € 100
Valutazione testistica € 100 / ora
Valutazione psiconutrizionale € 70 / ora

Vuoi ulteriori informazioni?



Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.